martedì 10 novembre 2015

Perchè no

Perchè non usufruire dei servizi resi dall'ennesima, inutile, pretestuosa figura professionale per la quale, udite udite!, in America (e dove sennò?)
hanno istituito un apposito corso di laurea. Qualche corso ho letto esiste anche qui da da noi.
Questa laurea spero vivamente venga presa in considerazione dal milieu accademico nostrano tanto, vista la propensione allo studio delle nuove generazioni, un corso di laurea così  è come i cacio sui maccheroni. Poco studio, argomento infimo, ma vuoi mettere? Potranno fregiarsi del titolo di Dottore e mamme orgogliose al mercato potranno dire "Mia figlia è dottoressa".... 
Italica malattia quella del "dottorato" a tutti i costi...
Ah già, dimenticavo..di cosa stiamo parlando?
Ma dell'Assistente allo Shopping , Signore mie! 
PERSONAL SHOPPER
Per soli 30 denari l'ora, o 150 nel caso vogliate il servizio completo della durata di un intero pomeriggio o anche di più se il Personal Shopper è già allo stadio avanzato, vi accaparrerete una figura immancabile nel guardaroba di ogni donna, il Consigliori perfetto per essere sempre al passo con la moda anche a costo di rimanere strizzate in improbabili abiti totalmente fuori luogo su di voi o in trasformazioni che fanno della vostra dignità uno straccio da piedi...
Se non ricordo male in genere andate con un'amica o la mamma a far compere, le quali chi per malcelata o inconscia invidia, chi per "autorità" vi hanno sempre saputo consigliare egregiamente all'incirca, non vi basta? Non vi basta tornare a casa e mostrare ai vostri compagni o mariti allibiti la mise giallo limone che a voi, di carnagione pallida, sta pessimamente ma "suggerita" dall'amica vi rende automaticamente come un figurino anni '50?
Signore, mantenete per carità la vostra individualità, anche a costo di sembrare "ridicole" a qualche occhio poco sagace, questo vi fa belle...
Lasciate alle signore annoiate e vuote il piacere di farsi manipolare.

Qui ( http://www.guidaacquisti.net/personal-shopper )  si narra di queste figure ormai entrate prepotentemente a far parte del tessuto sociale, sintomo evidente di una follia consumistica e di una incapacità di essere "individui" davvero preoccupanti...
Comprendo il sarto o la sarta che suggeriscono e consigliano e finanche un commesso, comprendo l'architetto ma fino al punto in cui si limita alla struttura, in una casa il carattere dev'essere quello del proprietario e quasi mai chi la progetta può dar vita e calore come può fare solo chi la dovrà abitare...
Ma chi ti "esamina" e poi stabilisce cosa indossare, dove sederti in casa, quale aggeggio comprare per essere alla moda, no. Automi no.

Mi domando da qui sotto, tra ingranaggi, olio, attrezzi e la grata da cui guardo il cielo se effettivamente certe figure siano necessarie all'evoluzione del genere umano o non piuttosto all'involuzione....


#nessunoenessuno






                                                                                                                  tutti i diritti sono riservati

Nessun commento:

Posta un commento